Perché l’incontro di Fico con il vertice dell’intelligence è una buona notizia