Viene presentato un modello analitico in grado di affrontare in termini razionali il problema del controllo della fessurazione negli elementi strutturali in cemento armato. Il modello è basato sulla cosiddetta “Softened Truss Theory” e consente di valutare l’ampiezza delle fessure di elementi in regime di sollecitazione semplice o composta (flessione, taglio e/o torsione). Il presente lavoro si propone di fornire un contributo per un approccio razionale alla problematica del controllo della fessurazione in fase di esercizio.

Un approccio "Crack Control" per la verifica in fase di esercizio di elementi in cemento armato

COLOTTI, Vincenzo;
2002

Abstract

Viene presentato un modello analitico in grado di affrontare in termini razionali il problema del controllo della fessurazione negli elementi strutturali in cemento armato. Il modello è basato sulla cosiddetta “Softened Truss Theory” e consente di valutare l’ampiezza delle fessure di elementi in regime di sollecitazione semplice o composta (flessione, taglio e/o torsione). Il presente lavoro si propone di fornire un contributo per un approccio razionale alla problematica del controllo della fessurazione in fase di esercizio.
Cemento armato; Fessurazione
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11770/163786
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact