Inquiring into Nietzsche’s thought it is of paramount importance to consider the Nietzschean philosophy’s investigation of psychology with a philological approach, by paying special attention to its development into depth psychologies, and – in particular – to Carl Gustav Jung’s analytical psychology. In this perspective, the author proposes an approach to this topic, by comparing Nietzsche and Jung and the issue of truth in the light of their two fundamental works: Zarathustra and The Red Book.

Con il titolo di Libro rosso o Liber Novus viene indicato un insieme di inediti di Carl Gustav Jung, pubblicati a partire dal 2009, che ruotano intorno a un manoscritto calligrafico maggiore. Questi testi, contenenti, secondo i curatori, le intuizioni teoriche di fondo alla base dei lavori junghiani successivi, documentano e testimoniano l’autoanalisi che ha tenuto impegnato lo psicologo per quasi venti anni, dal 1913 al 1930, procedendo, più o meno segretamente, in parallelo rispetto all’attività terapeutica e di produzione scientifica. È noto quanto l’incontro con il pensiero nietzscheano sia stato decisivo per Jung; lo testimoniano, tra l’altro, i seminari da lui tenuti tra il 1934 e il 1939 e dedicati all’interpretazione dello Zarathustra. Tracce dell’influsso di questa opera sono presenti nella struttura, nell’atmosfera e nei temi del Libro rosso, come anche riferimenti espliciti allo stesso Nietzsche. Questo contributo propone una prima ricognizione di tali tracce che sembrano rinviare a una affinità di fondo tra il testo di Nietzsche e il testo di Jung: l’ipotesi è che entrambi condividano una analoga funzione performativa come dispositivi di rappresentazione ma soprattutto di confronto con e produzione della verità. Nel solco di questa linea interpretativa, il contributo propone la lettura di alcuni snodi del Libro rosso che lasciano affiorare con più evidenza echi nietzscheani sulla questione della verità. Al di là della superficie in apparenza estetizzante, dell’oscurità, degli aspetti mistici, esoterici e simbolici dei due testi esaminati - elementi questi che alimentano non di rado diffidenza nell’approccio, nutrita da pregiudizi di irrazionalismo e di mai sopite polemiche che continuano ad accompagnare e ad accomunare gli autori - il contributo propone infine di considerare Zarathustra e Libro rosso, oltre che come resoconti di esperienze interiori, come esperimenti in senso proprio, come tentativi condotti da Nietzsche e Jung su sé stessi in vista della comprensione, ma soprattutto della costruzione di una nuova forma di vita; esperimenti condotti con uno spirito e con un atteggiamento che resta, nella sua essenza e nella sua ispirazione originaria, scientifico-filosofico.

«Also spricht meine Seele». Lo Zarathustra di Nietzsche nel Libro rosso di Jung: la verità come vita tra esperienza ed esperimento

LUPO, Luca
2011

Abstract

Con il titolo di Libro rosso o Liber Novus viene indicato un insieme di inediti di Carl Gustav Jung, pubblicati a partire dal 2009, che ruotano intorno a un manoscritto calligrafico maggiore. Questi testi, contenenti, secondo i curatori, le intuizioni teoriche di fondo alla base dei lavori junghiani successivi, documentano e testimoniano l’autoanalisi che ha tenuto impegnato lo psicologo per quasi venti anni, dal 1913 al 1930, procedendo, più o meno segretamente, in parallelo rispetto all’attività terapeutica e di produzione scientifica. È noto quanto l’incontro con il pensiero nietzscheano sia stato decisivo per Jung; lo testimoniano, tra l’altro, i seminari da lui tenuti tra il 1934 e il 1939 e dedicati all’interpretazione dello Zarathustra. Tracce dell’influsso di questa opera sono presenti nella struttura, nell’atmosfera e nei temi del Libro rosso, come anche riferimenti espliciti allo stesso Nietzsche. Questo contributo propone una prima ricognizione di tali tracce che sembrano rinviare a una affinità di fondo tra il testo di Nietzsche e il testo di Jung: l’ipotesi è che entrambi condividano una analoga funzione performativa come dispositivi di rappresentazione ma soprattutto di confronto con e produzione della verità. Nel solco di questa linea interpretativa, il contributo propone la lettura di alcuni snodi del Libro rosso che lasciano affiorare con più evidenza echi nietzscheani sulla questione della verità. Al di là della superficie in apparenza estetizzante, dell’oscurità, degli aspetti mistici, esoterici e simbolici dei due testi esaminati - elementi questi che alimentano non di rado diffidenza nell’approccio, nutrita da pregiudizi di irrazionalismo e di mai sopite polemiche che continuano ad accompagnare e ad accomunare gli autori - il contributo propone infine di considerare Zarathustra e Libro rosso, oltre che come resoconti di esperienze interiori, come esperimenti in senso proprio, come tentativi condotti da Nietzsche e Jung su sé stessi in vista della comprensione, ma soprattutto della costruzione di una nuova forma di vita; esperimenti condotti con uno spirito e con un atteggiamento che resta, nella sua essenza e nella sua ispirazione originaria, scientifico-filosofico.
9788846731944
Inquiring into Nietzsche’s thought it is of paramount importance to consider the Nietzschean philosophy’s investigation of psychology with a philological approach, by paying special attention to its development into depth psychologies, and – in particular – to Carl Gustav Jung’s analytical psychology. In this perspective, the author proposes an approach to this topic, by comparing Nietzsche and Jung and the issue of truth in the light of their two fundamental works: Zarathustra and The Red Book.
Verità; inconscio-coscienza; razionalità - irrazionalità
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11770/164268
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact