For a long time politologists, sociologists and pedagogists have shown great interest in understanding the obstacle that prevents democracy from developing fully and significantly. In this work, the author shows us how this aspect represents a framework that is rich in contents, motivations and complex processes, and must therefore be analyzed with the precise aim of providing us with a knowledge of what has always been considered as the essential tool for the making of the social being: communication, which represents the meeting point for individuals of the same species, a borderline within which the word takes on a feature of emancipation, the expression of cosmopolitism, which inseparably ties itself to the concept of globalization.

Già da tempo l’interesse maggiore per i politologi, sociologi nonché per i pedagogisti, è comprendere quale sia l’ostacolo che impedisce alla democrazia di svilupparsi pienamente ed in maniera significativa. L’autrice sottolinea in questo lavoro come tale aspetto, che ci consegna obbligatoriamente un quadro ricco di contenuti, motivazioni e processi complessi, vada visionato con lo scopo preciso di fornirci una conoscenza relativa a ciò che è considerato da sempre lo strumento essenziale del costituirsi dell’essere sociale: la comunicazione, che rappresenta il punto di incontro tra tutti gli individui della medesima specie, un confine entro cui la parola assume un carattere di emancipazione, espressione di un cosmopolitismo, che si lega inscindibilmente al concetto di globalizzazione.

La comunicazione nella rappresentazione della conoscenza. Communication in the Representation of Knowledge.

PEZZANO, Teodora
2012

Abstract

Già da tempo l’interesse maggiore per i politologi, sociologi nonché per i pedagogisti, è comprendere quale sia l’ostacolo che impedisce alla democrazia di svilupparsi pienamente ed in maniera significativa. L’autrice sottolinea in questo lavoro come tale aspetto, che ci consegna obbligatoriamente un quadro ricco di contenuti, motivazioni e processi complessi, vada visionato con lo scopo preciso di fornirci una conoscenza relativa a ciò che è considerato da sempre lo strumento essenziale del costituirsi dell’essere sociale: la comunicazione, che rappresenta il punto di incontro tra tutti gli individui della medesima specie, un confine entro cui la parola assume un carattere di emancipazione, espressione di un cosmopolitismo, che si lega inscindibilmente al concetto di globalizzazione.
9788867090334
For a long time politologists, sociologists and pedagogists have shown great interest in understanding the obstacle that prevents democracy from developing fully and significantly. In this work, the author shows us how this aspect represents a framework that is rich in contents, motivations and complex processes, and must therefore be analyzed with the precise aim of providing us with a knowledge of what has always been considered as the essential tool for the making of the social being: communication, which represents the meeting point for individuals of the same species, a borderline within which the word takes on a feature of emancipation, the expression of cosmopolitism, which inseparably ties itself to the concept of globalization.
Globalizzazione; Democrazia; Crescita; Globalization; Democracy; Growth
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11770/169615
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact