In questo che è il contributo di apertura del volume Riso e comicità nel cristianesimo antico, vengono messe in luce, approfondite e discusse «le ragioni profonde del sospetto, se non dell’ostilità con cui il cristianesimo ha sempre guardato al fenomeno del riso» (p. 6). Sgombrato il campo dalle banalizzazioni e dai pregiudizi storiografici che vedono nei Padri i responsabili della ‘morte’ del riso, l’A. si sofferma sul tormentato rapporto della cultura cristiana con il riso, guardandolo dal peculiare osservatorio della storia della storiografia: Jacques Le Goff e la sua mancata ‘storia del riso’, riflesso dell’ambiguo statuto che contraddistingue il corpo - cui la sfera del riso è da sempre associata-, Peter Berger, il sociologo delle religioni autore di un noto saggio sul rapporto tra esperienza comica ed esperienza religiosa, e E.R. Curtius, col suo fortunatissimo excursus su Il serio e il faceto nella letteratura medievale, in ‘Appendice’ alla imprescindibile Letteratura europea e Medio evo latino, punto d’origine, spesso malinteso, di ogni attuale riflessione sul riso. Analizzate anche alcune recenti prubblicazioni sul riso nel cristianesimo antico e medievale.

Il contrastato riso. Giudizi e pregiudizi storiografici sul comico nella letteratura cristiana antica

CLAUSI, Benedetto
2007

Abstract

In questo che è il contributo di apertura del volume Riso e comicità nel cristianesimo antico, vengono messe in luce, approfondite e discusse «le ragioni profonde del sospetto, se non dell’ostilità con cui il cristianesimo ha sempre guardato al fenomeno del riso» (p. 6). Sgombrato il campo dalle banalizzazioni e dai pregiudizi storiografici che vedono nei Padri i responsabili della ‘morte’ del riso, l’A. si sofferma sul tormentato rapporto della cultura cristiana con il riso, guardandolo dal peculiare osservatorio della storia della storiografia: Jacques Le Goff e la sua mancata ‘storia del riso’, riflesso dell’ambiguo statuto che contraddistingue il corpo - cui la sfera del riso è da sempre associata-, Peter Berger, il sociologo delle religioni autore di un noto saggio sul rapporto tra esperienza comica ed esperienza religiosa, e E.R. Curtius, col suo fortunatissimo excursus su Il serio e il faceto nella letteratura medievale, in ‘Appendice’ alla imprescindibile Letteratura europea e Medio evo latino, punto d’origine, spesso malinteso, di ogni attuale riflessione sul riso. Analizzate anche alcune recenti prubblicazioni sul riso nel cristianesimo antico e medievale.
9788862740036
cristianesimo antico; riso; storia della storiografia
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11770/169635
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact