The survey proposes to verify the contribution which the strategic outsourcing choice can offer to the enterprises development in the modern competitive scenario. In fact, in more and more complex markets it is necessary for the enterprises to have flexible and deverticalized organization structures of external development by means of recourse to agreements of collaboration with other operators and adoption of network organization forms especially by small enterprises. In such a perspective the recourse to outsourcing guarantees to the enterprises the advantages in terms rapidity of application of innovations, investments sharing and hence risk division, costs elasticity and availability of financial resources to direct to the core business development. Anyway, it is necessary to consider also the risks connected to the loss of know-how control of externalized processes, the loss of synergy between the business processes, to opportunistic behaviours of partners and the volume of costs higher to the planned one. Taken it into consideration, the aim of the research has been, first, that to deepen the technical characteristics and the operative modalities of this evolved form of cooperation between the enterprises evaluating its strategic, organization and operative impact on business management as it is demonstrated by empirical observations. Second, considered the necessity to describe the single initiatives of outsourcing as part of more general process of planning and strategic management the attempt to create a theoretical-prescriptive model aimed to describe the critical phases of decisional process. In the last part of the book the outsourcing application in the banks is analyzed.

La ricerca si è proposta di verificare il contributo che la scelta dell’outsourcing strategico può offrire allo sviluppo delle imprese nell’attuale scenario competitivo. In mercati sempre più complessi, infatti, è necessario che le aziende dispongano di strutture organizzative flessibili, deverticalizzate e siano disposte ad implementare strategie di sviluppo “esterno” mediante il ricorso ad accordi di collaborazione con altri operatori e l’adozione di forme organizzative di tipo reticolare, soprattutto da parte di imprese minori. In questa prospettiva, il ricorso all’outsourcing garantisce alle imprese vantaggi in termini di rapidità di applicazione delle innovazioni, condivisione degli investimenti e quindi frazionamento dei rischi, elasticità dei costi e disponibilità di risorse finanziarie da destinare allo sviluppo del core business. Occorre, tuttavia, considerare anche i rischi connessi alla perdita del controllo del know-how dei processi esternalizzati, alla perdita di sinergie tra processi aziendali, a comportamenti opportunistici dei partner e ai maggiori costi rispetto a quelli preventivati. Ciò considerato, l’obiettivo dello studio è stato, in primo luogo, quello di approfon-dire le caratteristiche tecniche e le modalità operative di questa forma evoluta di cooperazione tra imprese valutandone l’impatto strategico, organizzativo ed operativo sulla gestione aziendale, così come si rileva dall’osservazione empirica. In secondo luogo, considerata la necessità di inquadrare le singole iniziative di outsourcing nel più generale processo di pianificazione e gestione strategica delle imprese, si è cercato di pervenire ad un modello teorico-prescrittivo volto a descrivere le fasi critiche del processo decisionale. Nell’ultima parte del volume si analizza l’applicazione dell’outsourcing strategico nelle aziende bancarie.

Outsourcing strategico. Tecniche di gestione, criticità, vantaggi competitivi

PASTORE, Patrizia;RICCIARDI, Antonio
2010

Abstract

La ricerca si è proposta di verificare il contributo che la scelta dell’outsourcing strategico può offrire allo sviluppo delle imprese nell’attuale scenario competitivo. In mercati sempre più complessi, infatti, è necessario che le aziende dispongano di strutture organizzative flessibili, deverticalizzate e siano disposte ad implementare strategie di sviluppo “esterno” mediante il ricorso ad accordi di collaborazione con altri operatori e l’adozione di forme organizzative di tipo reticolare, soprattutto da parte di imprese minori. In questa prospettiva, il ricorso all’outsourcing garantisce alle imprese vantaggi in termini di rapidità di applicazione delle innovazioni, condivisione degli investimenti e quindi frazionamento dei rischi, elasticità dei costi e disponibilità di risorse finanziarie da destinare allo sviluppo del core business. Occorre, tuttavia, considerare anche i rischi connessi alla perdita del controllo del know-how dei processi esternalizzati, alla perdita di sinergie tra processi aziendali, a comportamenti opportunistici dei partner e ai maggiori costi rispetto a quelli preventivati. Ciò considerato, l’obiettivo dello studio è stato, in primo luogo, quello di approfon-dire le caratteristiche tecniche e le modalità operative di questa forma evoluta di cooperazione tra imprese valutandone l’impatto strategico, organizzativo ed operativo sulla gestione aziendale, così come si rileva dall’osservazione empirica. In secondo luogo, considerata la necessità di inquadrare le singole iniziative di outsourcing nel più generale processo di pianificazione e gestione strategica delle imprese, si è cercato di pervenire ad un modello teorico-prescrittivo volto a descrivere le fasi critiche del processo decisionale. Nell’ultima parte del volume si analizza l’applicazione dell’outsourcing strategico nelle aziende bancarie.
978-88-568-2281-6
Outsourcing strategico; Strategic outsourcing
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11770/183172
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact