Del restare: il qui diventa altrove