Oltre l’oltre. Cosa c’è dopo l’interpretazione?