Questo saggio interroga l'oggetto voce attraverso una prospettiva teorica a cavallo tra estetica e psicoanalisi. Lacan inquadra la voce, nel Seminario X, tra i cinque oggetti pulsionali o oggeti a. Ai primi tre individuati da Freud (seno, feci, fallo), Lacan aggiunge lo sguardo e, appunto, la voce. Sono parti di corpo separabili, cedibili, che nulla hanno in comune con gli oggetti che rinveniamo nel mondo, in quanto sono piuttosto oggetti bucati, il contorno di una mancanza, la cornice di un vuoto. Mentre emettiamo la "nostra" voce, con un movimento che sembra partire da noi per volgersi all'esterno, si produce l'eco di una rotta inversa per cui siamo proprio noi a finire dentro la nostra stessa voce. A questa intimità clandestina, Lacan dà il nome di estimità. La particolare natura dell'oggetto voce consente di ridisegnare il paradigma dell'imitazione facendolo virare verso quello dell'ilinx, del vortice, e della mimicry. La figura di Caillois diventa a questo punto centrale per Lacan stesso. Gran parte del saggio è dedicata a ricostruire il rapporto di Lacan con Caillois.

La voce: ilinx e mimicry

S. Vizzardelli
2018

Abstract

Questo saggio interroga l'oggetto voce attraverso una prospettiva teorica a cavallo tra estetica e psicoanalisi. Lacan inquadra la voce, nel Seminario X, tra i cinque oggetti pulsionali o oggeti a. Ai primi tre individuati da Freud (seno, feci, fallo), Lacan aggiunge lo sguardo e, appunto, la voce. Sono parti di corpo separabili, cedibili, che nulla hanno in comune con gli oggetti che rinveniamo nel mondo, in quanto sono piuttosto oggetti bucati, il contorno di una mancanza, la cornice di un vuoto. Mentre emettiamo la "nostra" voce, con un movimento che sembra partire da noi per volgersi all'esterno, si produce l'eco di una rotta inversa per cui siamo proprio noi a finire dentro la nostra stessa voce. A questa intimità clandestina, Lacan dà il nome di estimità. La particolare natura dell'oggetto voce consente di ridisegnare il paradigma dell'imitazione facendolo virare verso quello dell'ilinx, del vortice, e della mimicry. La figura di Caillois diventa a questo punto centrale per Lacan stesso. Gran parte del saggio è dedicata a ricostruire il rapporto di Lacan con Caillois.
978-88-5755-276-7
voce, estetica, psicoanalisi
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11770/289548
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact