L'uso delle antichità calabresi da parte dei viaggiatori stranieri fra la fine dell'800 e gli inizi del '900.

La sindrome dell’antichità. George Gissing e Norman Douglas in Calabria.

Antonio Sangineto
2018

Abstract

L'uso delle antichità calabresi da parte dei viaggiatori stranieri fra la fine dell'800 e gli inizi del '900.
9788857554242
Uso delle antichità, percezione dell'antichità classica, viaggiatori stranieri, Norman Douglas, George Gissing, Calabria, Locri, Sibari, Cosenza,
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11770/290152
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact