Il contributo ha come obiettivo quello di evidenziare come alcune caratteristiche del sistema educativo-occupazionale italiano, in primo luogo i i ridotti investimenti rispetto agli altri Paesi dell’UE e dell’OCSE in istruzione terziaria e R&S, abbiano determinato tra gli effetti quelli di un basso livello di scolarizzazione (inferiore rispetto agli altri Paesi europei) di una ridotta mobilità sociale e di una scarsa fiducia delle nuove generazioni rispetto alle potenzialità che il titolo di studio universitario può offrire. Un focus sul Mezzogiorno mostra come questi effetti, in particolare i tassi di disoccupazione giovanile, siano più gravi nelle regioni meridionali e insulari, che subiscono un vero e proprio drenaggio di capitale umano qualificato, sia prima che dopo la laurea. In questo scenario, il ruolo dell’alta formazione e dell’Università diviene cruciale per potenziare le eccellenze del contesto locale, collegando la formazione universitaria alla realtà produttiva e arginando la fuga dei talenti. Si illustrerà in proposito il caso dell’IPE Business School presentando alcuni risultati ottenuti da verifiche empiriche

L’alta formazione “driver” dello sviluppo del Mezzogiorno

A. Ricciardi
;
2018

Abstract

Il contributo ha come obiettivo quello di evidenziare come alcune caratteristiche del sistema educativo-occupazionale italiano, in primo luogo i i ridotti investimenti rispetto agli altri Paesi dell’UE e dell’OCSE in istruzione terziaria e R&S, abbiano determinato tra gli effetti quelli di un basso livello di scolarizzazione (inferiore rispetto agli altri Paesi europei) di una ridotta mobilità sociale e di una scarsa fiducia delle nuove generazioni rispetto alle potenzialità che il titolo di studio universitario può offrire. Un focus sul Mezzogiorno mostra come questi effetti, in particolare i tassi di disoccupazione giovanile, siano più gravi nelle regioni meridionali e insulari, che subiscono un vero e proprio drenaggio di capitale umano qualificato, sia prima che dopo la laurea. In questo scenario, il ruolo dell’alta formazione e dell’Università diviene cruciale per potenziare le eccellenze del contesto locale, collegando la formazione universitaria alla realtà produttiva e arginando la fuga dei talenti. Si illustrerà in proposito il caso dell’IPE Business School presentando alcuni risultati ottenuti da verifiche empiriche
9788891774613
formazione del capitale umano - Talenti - Alta formazione - sviluppo Mezzogiorno
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11770/292070
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact