Verso la definizione di un indice di vulnerabilità "complessiva" dei nuclei consolidati: aspetti metodologici