Se non è vero, è verosimile: la costruzione del nemico fra realtà e rappresentazione