L'organizzazione ecclesiastica della Longobardia minore tra Ducato e Principati: continuità e/o mutamenti?