Work models and participation in community life are stimu- lated by processes of innovation and change that require a re- view of the ways of collaboration between roles, the use of per- sonal and relational skills and the practices of interpersonal and group life. In the School, in addition to the issues related to disciplinary knowledge, more and more space is given to the skills needed to live and govern the complexity in its charac- terizations of uncertainty and less predictability. Some studies, in addition to the specific skills of the professions, show that the work area requires what the European business communi- ty has called Soft Skills. One of the innovative didactics that can promote their development is the Service Learning and, the exploratory study presented here, based on the hypothesis that, thanks to its procedural and methodological characteris- tics, this can help students to observe and mature the Soft Skills to be used in the world of work. By the study of experi- ences of Service Learning carried out in a network of schools in Calabria in the school year 2016-2017, is confirmed the hy- pothesis and, moreover, it was found an important relation- ship between Service Learning, maturation of Soft Skills and programs of school-work alternation.All this opened the door to integration between projects initially carried out independ- ently, in order to launch a perspective of systemic actions.

I modelli di lavoro e la partecipazione alla vita comunitaria so- no sollecitati da processi di innovazione e cambiamento che ri- chiedono una rivisitazione delle modalità di collaborazione fra ruoli, dell’utilizzo di capacità personali e relazionali e delle pra- tiche della vita interpersonale e di gruppo. Nella Scuola, oltre alle tematiche relative ai saperi disciplinari, si fanno sempre più spazio le skills necessarie per abitare e governare la com- plessità nelle sue caratterizzazioni di incertezza e di minore prevedibilità. Alcune ricerche, oltre alle specifiche skills delle professioni, dimostrano che il mondo del lavoro richiede quel- le che la comunità economica europea ha definito Soft Skills. Una delle didattiche innovative che può favorire la loro matu- razione è il Service Learning e, lo studio esplorativo qui pre- sentato, fonda sull’ipotesi che, grazie alle sue caratteristiche procedurali e metodologiche, questo può aiutare gli studenti a osservare e maturare le Soft Skills da far valere nel mondo del lavoro. Dallo studio di esperienze di Service Learning svolte in una rete di scuole della Calabria nell’anno scolastico 2016- 2017, è confermata l’ipotesi e, inoltre, si è rilevata una impor- tante relazione fra Service Learning, maturazione di Soft Skills e programmi di Alternanza Scuola-Lavoro (ASL). Tutto ciò ha aperto a una integrazione tra progetti realizzati inizialmente in maniera indipendente, per avviare una prospettiva di azioni di sistema.

Può il Service Learning aiutare gli studenti a maturare le Soft Skills da far valere in ambito lavorativo? Uno studio esplorativo

De Pietro Orlando
2019

Abstract

I modelli di lavoro e la partecipazione alla vita comunitaria so- no sollecitati da processi di innovazione e cambiamento che ri- chiedono una rivisitazione delle modalità di collaborazione fra ruoli, dell’utilizzo di capacità personali e relazionali e delle pra- tiche della vita interpersonale e di gruppo. Nella Scuola, oltre alle tematiche relative ai saperi disciplinari, si fanno sempre più spazio le skills necessarie per abitare e governare la com- plessità nelle sue caratterizzazioni di incertezza e di minore prevedibilità. Alcune ricerche, oltre alle specifiche skills delle professioni, dimostrano che il mondo del lavoro richiede quel- le che la comunità economica europea ha definito Soft Skills. Una delle didattiche innovative che può favorire la loro matu- razione è il Service Learning e, lo studio esplorativo qui pre- sentato, fonda sull’ipotesi che, grazie alle sue caratteristiche procedurali e metodologiche, questo può aiutare gli studenti a osservare e maturare le Soft Skills da far valere nel mondo del lavoro. Dallo studio di esperienze di Service Learning svolte in una rete di scuole della Calabria nell’anno scolastico 2016- 2017, è confermata l’ipotesi e, inoltre, si è rilevata una impor- tante relazione fra Service Learning, maturazione di Soft Skills e programmi di Alternanza Scuola-Lavoro (ASL). Tutto ciò ha aperto a una integrazione tra progetti realizzati inizialmente in maniera indipendente, per avviare una prospettiva di azioni di sistema.
978-88-6760-641-2
Work models and participation in community life are stimu- lated by processes of innovation and change that require a re- view of the ways of collaboration between roles, the use of per- sonal and relational skills and the practices of interpersonal and group life. In the School, in addition to the issues related to disciplinary knowledge, more and more space is given to the skills needed to live and govern the complexity in its charac- terizations of uncertainty and less predictability. Some studies, in addition to the specific skills of the professions, show that the work area requires what the European business communi- ty has called Soft Skills. One of the innovative didactics that can promote their development is the Service Learning and, the exploratory study presented here, based on the hypothesis that, thanks to its procedural and methodological characteris- tics, this can help students to observe and mature the Soft Skills to be used in the world of work. By the study of experi- ences of Service Learning carried out in a network of schools in Calabria in the school year 2016-2017, is confirmed the hy- pothesis and, moreover, it was found an important relation- ship between Service Learning, maturation of Soft Skills and programs of school-work alternation.All this opened the door to integration between projects initially carried out independ- ently, in order to launch a perspective of systemic actions.
service learning; soft skills; school-work alterna- tion; social complexity; governance of action.
service learning; soft skills; alternanza scuola- lavoro; complessità sociale; governo dell’agire.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11770/294473
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact