Standard, un’evoluzione possibile: da interesse collettivo a bene comune