Il saggio si propone di indagare le caratteristiche neurobiologiche dei processi percettivi olfattivi, discutendo il peculiare statuto dell’odore come “oggetto” olfattivo. Facendo ampio riferimento al paradigma epistemologico della psicologia della Gestalt, si ricostruiscono le complesse dinamiche attentive, edoniche e fenomenologiche che caratterizzano la percezione olfattiva, aprendo alla prospettiva di una ulteriore e più complessa definizione degli oggetti propri dell’olfatto.

Epistemologia dell'oggetto olfattivo: evidenze psicobiologiche e caratteristiche fenomenologiche a confronto

vincenzo Bochicchio
2019

Abstract

Il saggio si propone di indagare le caratteristiche neurobiologiche dei processi percettivi olfattivi, discutendo il peculiare statuto dell’odore come “oggetto” olfattivo. Facendo ampio riferimento al paradigma epistemologico della psicologia della Gestalt, si ricostruiscono le complesse dinamiche attentive, edoniche e fenomenologiche che caratterizzano la percezione olfattiva, aprendo alla prospettiva di una ulteriore e più complessa definizione degli oggetti propri dell’olfatto.
9788822903464
Olfatto, Percezione, Odore
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11770/294928
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact