Il racconto dell'"altro" e l'epos di una nazione