Paccino e Peccei: una relazione lasca col Sessantotto