I protagonisti del Sessantotto, in Italia come in altri paesi europei, non ritennero sostanzialmente rilevante la questione ambientale che in quegli anni stava emergendo. Una discussione più approfondita e animata iniziò in Italia soltanto nel 1972 quando comparvero quasi contemporaneamente due opere molto diverse e distanti: "I limiti dello sviluppo", rapporto realizzato principalmente su impulso di Aurelio Peccei, e "L'imbroglio ecologico" di Dario Paccino.

Paccino e Peccei: una relazione lasca col Sessantotto

Piccioni Luigi
2019

Abstract

I protagonisti del Sessantotto, in Italia come in altri paesi europei, non ritennero sostanzialmente rilevante la questione ambientale che in quegli anni stava emergendo. Una discussione più approfondita e animata iniziò in Italia soltanto nel 1972 quando comparvero quasi contemporaneamente due opere molto diverse e distanti: "I limiti dello sviluppo", rapporto realizzato principalmente su impulso di Aurelio Peccei, e "L'imbroglio ecologico" di Dario Paccino.
sessantotto, ambientalismo, limiti dello sviluppo, sinistra
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11770/302274
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact