IL SUICIDIO COME FORMA NEGATIVA DEL CONFLITTO SOCIALE