L'ascolto: un compagno naturalmente crudele