La follia come escogitazione del corpo e come estensione della mente. Parallelismi più o meno mancati