L’Embodiment nella pratica inclusiva