Il "germe" dell'intelligenza artificiale