Le Initial Public Offering (IPO) rappresentano una delle operazioni finanziarie più importanti nella vita di un’impresa in grado di condizionarne l’intero ciclo vitale e per tale motivo hanno riscosso e continuano a riscuotere particolare interesse nella letteratura economico-aziendale. In particolare, la modalità di determinazione del pricing rappresenta un tema di grande attenzione negli studi dedicati alla business valuation. La definizione del prezzo di collocamento nel processo di ammissione a quotazione richiede particolare attenzione in quanto la sua corretta individuazione costituisce uno dei presupposti fondamentali per il buon esito dell’operazione stessa. La definizione del prezzo di collocamento non può prescindere dall’avvio di un processo valutativo che attraverso l’applicazione delle metodologie più opportune giunge alla stima di un range di valori che possono rappresentare la base per la fissazione del prezzo di collocamento. A differenza degli ambiti tradizionali, la valutazione di un’azienda quotanda è frutto di un processo continuo di analisi e verifica, che parte dalla preliminare stima del valore condotta quando ancora non sono disponibili tutti i dati e le informazioni relative alla società (pitch) fino alla determinazione del prezzo premoney a cui l’azione viene effettivamente venduta agli investitori.

Le IPO: dal processo di quotazione alla stima del pricing. Analisi del fenomeno e problematiche valutative

Olga Ferraro
2021

Abstract

Le Initial Public Offering (IPO) rappresentano una delle operazioni finanziarie più importanti nella vita di un’impresa in grado di condizionarne l’intero ciclo vitale e per tale motivo hanno riscosso e continuano a riscuotere particolare interesse nella letteratura economico-aziendale. In particolare, la modalità di determinazione del pricing rappresenta un tema di grande attenzione negli studi dedicati alla business valuation. La definizione del prezzo di collocamento nel processo di ammissione a quotazione richiede particolare attenzione in quanto la sua corretta individuazione costituisce uno dei presupposti fondamentali per il buon esito dell’operazione stessa. La definizione del prezzo di collocamento non può prescindere dall’avvio di un processo valutativo che attraverso l’applicazione delle metodologie più opportune giunge alla stima di un range di valori che possono rappresentare la base per la fissazione del prezzo di collocamento. A differenza degli ambiti tradizionali, la valutazione di un’azienda quotanda è frutto di un processo continuo di analisi e verifica, che parte dalla preliminare stima del valore condotta quando ancora non sono disponibili tutti i dati e le informazioni relative alla società (pitch) fino alla determinazione del prezzo premoney a cui l’azione viene effettivamente venduta agli investitori.
978-88-351-1787-2
valutazione d'azienda, IPO, documento valutativo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11770/323153
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact