Secondo l’O.M.T., il “Turismo Sostenibile” è “quell’approccio al turismo che salvaguarda e promuove l'ambiente dei luoghi visitati dal turista ed il benessere delle popolazioni che vi abitano”. Il rispetto delle esigenze sociali ed ambientali del territorio è, pertanto, essenziale per lo sviluppo del patrimonio turistico locale, nonché la creazione di siti turistici riconoscibili per le loro unicità (gastronomia, paesaggio, monumenti, background culturale). In tale contesto, inoltre, la pratica dell’albergo diffuso può rappresentare un valido strumento per il perseguimento di fini superiori, quali quello del recupero e della salvaguardia del nostro patrimonio artistico, storico e culturale. Da qui la centralità di temi come quello dei vincoli legali e negoziali nella destinazione turistica dei beni, o, ancora, quello della valorizzazione dei beni culturali nell’autonomia privata, oppure quello diretto ad approfondire il “principio di responsabilità”. Il paesaggio, come successione diacronica del rapporto uomo-territorio diventa “deposito” di testimonianze materiali ed immateriali che raccontano come tale rapporto sia mutato nel tempo. Questo insieme organico di opere, coltivazioni, monumenti, abitazioni, saperi, stili e tradizioni è costitutivo del concetto di layered landscapes che pone al centro delle proprie indagini la questione della conoscenza e della tutela dell’ambiente naturale e culturale. I Beni Culturali, o quello che gli inglesi definiscono cultural heritage anche in rapporto alla recente Convenzione di Faro, rappresentano il Patrimonio materiale ed immateriale alla base della nostra Cultura, inteso non soltanto come Bene, in una visione economica, ma anche e soprattutto come Valore, testimonianza storica fondamentale al recupero della memoria e dell’identità.

Turismo, paesaggio e beni culturali. Prospettive di tutela, valorizzazione e sviluppo sostenibile

Torchia Francesco
Writing – Review & Editing
;
2021

Abstract

Secondo l’O.M.T., il “Turismo Sostenibile” è “quell’approccio al turismo che salvaguarda e promuove l'ambiente dei luoghi visitati dal turista ed il benessere delle popolazioni che vi abitano”. Il rispetto delle esigenze sociali ed ambientali del territorio è, pertanto, essenziale per lo sviluppo del patrimonio turistico locale, nonché la creazione di siti turistici riconoscibili per le loro unicità (gastronomia, paesaggio, monumenti, background culturale). In tale contesto, inoltre, la pratica dell’albergo diffuso può rappresentare un valido strumento per il perseguimento di fini superiori, quali quello del recupero e della salvaguardia del nostro patrimonio artistico, storico e culturale. Da qui la centralità di temi come quello dei vincoli legali e negoziali nella destinazione turistica dei beni, o, ancora, quello della valorizzazione dei beni culturali nell’autonomia privata, oppure quello diretto ad approfondire il “principio di responsabilità”. Il paesaggio, come successione diacronica del rapporto uomo-territorio diventa “deposito” di testimonianze materiali ed immateriali che raccontano come tale rapporto sia mutato nel tempo. Questo insieme organico di opere, coltivazioni, monumenti, abitazioni, saperi, stili e tradizioni è costitutivo del concetto di layered landscapes che pone al centro delle proprie indagini la questione della conoscenza e della tutela dell’ambiente naturale e culturale. I Beni Culturali, o quello che gli inglesi definiscono cultural heritage anche in rapporto alla recente Convenzione di Faro, rappresentano il Patrimonio materiale ed immateriale alla base della nostra Cultura, inteso non soltanto come Bene, in una visione economica, ma anche e soprattutto come Valore, testimonianza storica fondamentale al recupero della memoria e dell’identità.
9788825539189
Turismo, Paesaggio, Beni culturali, Tutela, Valorizzazione, Sviluppo Stenibile
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11770/334086
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact