Al bisogno di "avvicinarsi alla realtà" potrebbero contribuire gli studi di intelligence presenti in questa pubblicazione. I saggi affrontano temi che disegnano un quadro da cui emerge la necessità di affrontare i problemi, contestualizzandoli in modo interdisciplinare e veloce. Solo così è possibile cogliere i segnali deboli da inviare ai decisori pubblici, che hanno la grande responsabilità di indirizzare il lavoro dell'intelligence, controllarlo e saperne utilizzare il prodotto. Gli argomenti trattati partono dalla necessaria cornice legislativa, considerando l'interesse nazionale come pietra miliare mentre la protezione cibernetica richiede un'attività specifica e crescente, dove prima di tutto occorrerebbe mettere in sicurezza i dati di persone e organizzazioni. La criminalità e il disagio sociale rappresentano priorità per l'attività di intelligence come anche il controllo delle mafie straniere che si aggiungono pericolosamente a quelle indigene, aumentando l'esplosività di una miscela già incandescente. L'intelligenza artificiale rappresenta un ambito di riflessione ineludibile per l'intelligence, anche per affrontare lo scomodo tema degli algoritmi che si sostituiscono all'intelligenza umana in settori che sembravano intoccabili come l'esercizio della giustizia. In definitiva da questa raccolta emerge la necessità di approfondire e affrontare argomenti inesplorati, confermando come l'intelligence possa rappresentare il terreno privilegiato dello studio del futuro.

Studi di intelligence 3. Avvicinarsi alla realtà, Rubbettino, Soveria Mannelli 2021

Mario Caligiuri
2021-01-01

Abstract

Al bisogno di "avvicinarsi alla realtà" potrebbero contribuire gli studi di intelligence presenti in questa pubblicazione. I saggi affrontano temi che disegnano un quadro da cui emerge la necessità di affrontare i problemi, contestualizzandoli in modo interdisciplinare e veloce. Solo così è possibile cogliere i segnali deboli da inviare ai decisori pubblici, che hanno la grande responsabilità di indirizzare il lavoro dell'intelligence, controllarlo e saperne utilizzare il prodotto. Gli argomenti trattati partono dalla necessaria cornice legislativa, considerando l'interesse nazionale come pietra miliare mentre la protezione cibernetica richiede un'attività specifica e crescente, dove prima di tutto occorrerebbe mettere in sicurezza i dati di persone e organizzazioni. La criminalità e il disagio sociale rappresentano priorità per l'attività di intelligence come anche il controllo delle mafie straniere che si aggiungono pericolosamente a quelle indigene, aumentando l'esplosività di una miscela già incandescente. L'intelligenza artificiale rappresenta un ambito di riflessione ineludibile per l'intelligence, anche per affrontare lo scomodo tema degli algoritmi che si sostituiscono all'intelligenza umana in settori che sembravano intoccabili come l'esercizio della giustizia. In definitiva da questa raccolta emerge la necessità di approfondire e affrontare argomenti inesplorati, confermando come l'intelligence possa rappresentare il terreno privilegiato dello studio del futuro.
8849864906
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11770/341815
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact