Il volume affronta con originalità e profondità di analisi, non solo giuridica, un fattore di crescente rilevanza nel concreto svolgersi delle relazioni internazionali: quello dello spionaggio cyber. Il testo pone la questione della rilevanza internazionale di condotte cibernetiche, per le quali, all’immanenza della possibilità tecnica, non corrisponde analoga certezza della relativa liceità giuridica. Partendo dagli arresti più recenti della dottrina e della prassi internazionale, il volume, unico nel suo genere nel nostro Paese, partendo da una suggestiva ricostruzione storica del fenomeno dello spionaggio internazionale, giunge alla presentazione del quadro sinottico delle disposizioni di diritto internazionale attualmente vigenti in materia di spionaggio cibernetico, sia in tempo di pace che in tempo di conflitto armato, affrontando con rigore scientifico l’attuale disciplina ed indagando, anche alla luce della giurisprudenza internazionale, gli aspetti di maggiore problematicità dell’attuale concezione di spionaggio cyber, dalla difficoltà di individuare la responsabilità giuridica di uno Stato, alla condotta di operazioni multi-dominio, sino ad approdare ai rapporti tra lo spionaggio cibernetico e la privacy dei singoli. Il libro ha l’originale prerogativa di presentarsi come un solido strumento di studio e di lavoro per tutti gli operatori dei settori dell’informazione e dell’intelligence, ma anche come una gradevole lettura per tutti gli appassionati di spionaggio internazionale.

Introduzione (2021), in S. LA PISCOPIA, S. SETTI, Lo spionaggio cibernetico: profili di diritto internazionale, Eurilink, Roma 2021, pp. 15-27.

mario caligiuri
2021-01-01

Abstract

Il volume affronta con originalità e profondità di analisi, non solo giuridica, un fattore di crescente rilevanza nel concreto svolgersi delle relazioni internazionali: quello dello spionaggio cyber. Il testo pone la questione della rilevanza internazionale di condotte cibernetiche, per le quali, all’immanenza della possibilità tecnica, non corrisponde analoga certezza della relativa liceità giuridica. Partendo dagli arresti più recenti della dottrina e della prassi internazionale, il volume, unico nel suo genere nel nostro Paese, partendo da una suggestiva ricostruzione storica del fenomeno dello spionaggio internazionale, giunge alla presentazione del quadro sinottico delle disposizioni di diritto internazionale attualmente vigenti in materia di spionaggio cibernetico, sia in tempo di pace che in tempo di conflitto armato, affrontando con rigore scientifico l’attuale disciplina ed indagando, anche alla luce della giurisprudenza internazionale, gli aspetti di maggiore problematicità dell’attuale concezione di spionaggio cyber, dalla difficoltà di individuare la responsabilità giuridica di uno Stato, alla condotta di operazioni multi-dominio, sino ad approdare ai rapporti tra lo spionaggio cibernetico e la privacy dei singoli. Il libro ha l’originale prerogativa di presentarsi come un solido strumento di studio e di lavoro per tutti gli operatori dei settori dell’informazione e dell’intelligence, ma anche come una gradevole lettura per tutti gli appassionati di spionaggio internazionale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11770/341864
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact