Abbiamo del lavoro una idea novecentesca, in cui la piena occupazione per otto ore al giorno è un'ideale da perseguire senza tener conto delle difficoltà di riprodurre il lavoro salariato, una forma delle relazioni sociali che appare in molti contesti superata. L'incapacità di comprendere le nuove forme sociali e di prospettare una idea di trasformazione emancipativa coerente, ci porta a volte a rappresentare una farsesca nostalgia del capitalismo.

Ai-work. La digitalizzazione del lavoro

Caputo P.;
2021-01-01

Abstract

Abbiamo del lavoro una idea novecentesca, in cui la piena occupazione per otto ore al giorno è un'ideale da perseguire senza tener conto delle difficoltà di riprodurre il lavoro salariato, una forma delle relazioni sociali che appare in molti contesti superata. L'incapacità di comprendere le nuove forme sociali e di prospettare una idea di trasformazione emancipativa coerente, ci porta a volte a rappresentare una farsesca nostalgia del capitalismo.
9788816802940
lavoro, valore, post-capitalismo, redistribuzione, capitalismo di piattaforma
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11770/342986
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact