Il cinema tra problema della forma e dinamica delle forze