Il ritorno dei "campioni delle preferenze" nelle elezioni regionali