Una protezione della natura ‘alla francese’? Note e riflessioni su un recente convegno