«Una specie di prova generale della vita che se ne va». L’esperienza narrativa di Tano Citeroni"