Naturalismo e idealismo in Peirce: la materia come “mente sterile”