Il contributo intende commentare una sentenza della Corte di giustizia dell' Unione europea che si è pronunciata su alcuni profili della c.d. "direttiva qualifiche", a proposito di un caso avente ad oggetto personale militare statunitense

Conflitto armato internazionale, diserzione e nozione di "persecuzione": quali prospettive per l'obiezione di coscienza dopo il caso Shepherd?

DI TURI, Claudio
2015

Abstract

Il contributo intende commentare una sentenza della Corte di giustizia dell' Unione europea che si è pronunciata su alcuni profili della c.d. "direttiva qualifiche", a proposito di un caso avente ad oggetto personale militare statunitense
Protezione internazionale; diserzione<, conflitto armato internazionale
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11770/134426
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact