Il lavoro ha l'obiettivo di criticare il concetto di maturità, che è criterio usato nella prassi dei tribunali per i minorenni per valutare l'imputabilità. Si tratta di criterio che non ha appigli normativi e che è in grado di produrre conseguenze contrarie al senso di giustizia che dovrebbe presiedere un ambito tanto delicato come quello degli infradiciottenni.

MATURITA' DEL MINORE INFRADICIOTTENNE FRA NOMINALISMO ED USO EFFETTUALE / Amisano, Maristella. - In: CRITICA DEL DIRITTO. - ISSN 1824-4564. - 1(2005), pp. 115-128.

MATURITA' DEL MINORE INFRADICIOTTENNE FRA NOMINALISMO ED USO EFFETTUALE

AMISANO, Maristella
2005

Abstract

Il lavoro ha l'obiettivo di criticare il concetto di maturità, che è criterio usato nella prassi dei tribunali per i minorenni per valutare l'imputabilità. Si tratta di criterio che non ha appigli normativi e che è in grado di produrre conseguenze contrarie al senso di giustizia che dovrebbe presiedere un ambito tanto delicato come quello degli infradiciottenni.
MATURITA', MINORE DI ETA'
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11770/135037
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact