La grande pastorizia transumante abruzzese tra mito e realtà