In principio era l’azione? Freud, Wittgenstein e il demone ambivalente