Cambiamento abitudinario delle preferenze: il ruolo svolto dalle ipotesi sulla razionalità individuale