It is a shared view that development of local communities is also based on the ability to re-cognize the special features and to find its own specificity. More and more local experiencesaim to the (re)construction of an identity by means of the recovery of its own culture and theenhancement of territory. In this scenario, the slow city has established itself as one of the mostrepresentative models capable of expressing virtuous practices based on the centrality of theterritory and the peculiarities of places. The paper examines two experiences of slow cities andit underlines how, in these cases, development has been based on the recovery of the historyand the values of tradition, as well as on the protection and enhancement of the resources andlocal specialities.

È ormai consolidato come lo sviluppo delle comunità locali si basi in larga misura anche su una certa capacità di riconoscere le peculiarità e ritrovare una propria specificità. Sono sempre più le esperienze territoriali che puntano alla (ri)costruzione di una identità attraverso il recupero della propria cultura e la valorizzazione del territorio. In questo scenario la città slow si è affermata come uno dei modelli più rappresentativi in grado di esprimere pratiche virtuose basate sulla centralità del territorio e delle peculiarità dei luoghi.Il contributo esamina due esperienze di città slow ed evidenza, in particolare, come lo sviluppo, in tali casi, si sia basato proprio sul recupero della storia, dei valori della tradizione e sulla tutela e la valorizzazione delle risorse e delle tipicità locali.

Valorizzazione del territorio e delle identità locali. Esempi di crescita ad impronta slow

TOCCI, Giovanni
2017

Abstract

È ormai consolidato come lo sviluppo delle comunità locali si basi in larga misura anche su una certa capacità di riconoscere le peculiarità e ritrovare una propria specificità. Sono sempre più le esperienze territoriali che puntano alla (ri)costruzione di una identità attraverso il recupero della propria cultura e la valorizzazione del territorio. In questo scenario la città slow si è affermata come uno dei modelli più rappresentativi in grado di esprimere pratiche virtuose basate sulla centralità del territorio e delle peculiarità dei luoghi.Il contributo esamina due esperienze di città slow ed evidenza, in particolare, come lo sviluppo, in tali casi, si sia basato proprio sul recupero della storia, dei valori della tradizione e sulla tutela e la valorizzazione delle risorse e delle tipicità locali.
It is a shared view that development of local communities is also based on the ability to re-cognize the special features and to find its own specificity. More and more local experiencesaim to the (re)construction of an identity by means of the recovery of its own culture and theenhancement of territory. In this scenario, the slow city has established itself as one of the mostrepresentative models capable of expressing virtuous practices based on the centrality of theterritory and the peculiarities of places. The paper examines two experiences of slow cities andit underlines how, in these cases, development has been based on the recovery of the historyand the values of tradition, as well as on the protection and enhancement of the resources andlocal specialities.
Enhancement of territory, slow city, identity, development, tradition, local specialities.
Valorizzazione del territorio, città slow, identità, sviluppo, tradizione, tipicità locali.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11770/138436
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact