L’inconscio, 100 anni dopo