Imprenditori e ‘contiguità' mafiosa tra impulsi repressivi ed esigenze personalistiche