La delegittimazione della classe politica regionale