La Sitztheorie trova ancora applicazione nella giurisprudenza dell'ordinamento tedesco