La manifestazione della malattia professionale: conoscenza o conoscibilità?