Il topos del locus horridus nella letteratura di età comnena