In the Old English Andreas a series of prodigious events shows the power of Christ, the doctrine’s truth and the necessity of the conversion as the only alternative to salvation. The analysis of the most important miraculous events reveals the fertile cultural richness of the poem. The typological interpretations identify explicit allusions to the stories of Old Testament or to the patristic literature; at the same time we can clearly identify topoi and stylistic elements of the Old English poetic diction. The narrative is easily enjoyable and the events are suspended on the fine line that separates marverls, magic and miracles.

Nell’Andreas anglosassone una serie di eventi prodigiosi mira ad affermare il potere di Cristo, la verità della dottrina, la necessità della conversione come unica alternativa alla salvezza. Una lettura dei principali miracoli narrati consente di individuare la complessa articolazione del contesto culturale in cui il poema fu composto. Se, infatti, espliciti appaiono i riferimenti tipologici ad avvenimenti dell’Antico Testamento o a eventi centrali nella vita del cristiano, altrettanto evidenti sono gli stilemi e i topoi della tradizione poetica anglosassone che contribuiscono a costruire un racconto avvincente, godibile nel quale le vicende presentate sono collocate sull’esile confine tra magico, meraviglioso e miracoloso.

The Miracles of the Old English Andreas among Magical Wonders

Riviello Carla
2018

Abstract

Nell’Andreas anglosassone una serie di eventi prodigiosi mira ad affermare il potere di Cristo, la verità della dottrina, la necessità della conversione come unica alternativa alla salvezza. Una lettura dei principali miracoli narrati consente di individuare la complessa articolazione del contesto culturale in cui il poema fu composto. Se, infatti, espliciti appaiono i riferimenti tipologici ad avvenimenti dell’Antico Testamento o a eventi centrali nella vita del cristiano, altrettanto evidenti sono gli stilemi e i topoi della tradizione poetica anglosassone che contribuiscono a costruire un racconto avvincente, godibile nel quale le vicende presentate sono collocate sull’esile confine tra magico, meraviglioso e miracoloso.
In the Old English Andreas a series of prodigious events shows the power of Christ, the doctrine’s truth and the necessity of the conversion as the only alternative to salvation. The analysis of the most important miraculous events reveals the fertile cultural richness of the poem. The typological interpretations identify explicit allusions to the stories of Old Testament or to the patristic literature; at the same time we can clearly identify topoi and stylistic elements of the Old English poetic diction. The narrative is easily enjoyable and the events are suspended on the fine line that separates marverls, magic and miracles.
Old-English Poetry, Andreas, Miracles, Wonders, Magic
poesia antico inglese, Andreas, miracoli, meraviglie, magie
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11770/289579
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact