Nei territori ai margini, riconoscendo il paesaggio come principale risorsa sociale, economica ed ecologica su cui incentrare un nuovo metabolismo, bisognerebbe invece introdurre modelli innovativi basati sulle realtà locali ed elaborare politiche incentrate sui valori del paesaggio e sul benessere.

Paesaggi fragili

Paola Cannavò;Pierfrancesco Celani
;
Massimo Zupi
2019

Abstract

Nei territori ai margini, riconoscendo il paesaggio come principale risorsa sociale, economica ed ecologica su cui incentrare un nuovo metabolismo, bisognerebbe invece introdurre modelli innovativi basati sulle realtà locali ed elaborare politiche incentrate sui valori del paesaggio e sul benessere.
urbanistica collaborativa, paesaggio, territori marginali
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11770/296386
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact