L'articolo analizza il ruolo degli attori delle relazioni industriali quali soggetti strategici nelle nuove forme di governance territoriale. In particolare, guardando a due aree del Mezzogiorno (Calabria e Abruzzo), mediante l'analisi degli accordi realizzati, ai contenuti ed ai partners coinvolti, propone un quadro interpretativo delle tendenze in atto e dei nuovi scenari nelle relazioni industriali e nelle modalità di azione del sindacato che si aprono a nuovi temi relativi allo sviluppo ed alla coesione sociale.

Il ruolo delle relazioni industriali per la coesione sociale e lo sviluppo economico: uno studio su due realtà del Mezzogiorno

Vincenzo Fortunato;
2018-01-01

Abstract

L'articolo analizza il ruolo degli attori delle relazioni industriali quali soggetti strategici nelle nuove forme di governance territoriale. In particolare, guardando a due aree del Mezzogiorno (Calabria e Abruzzo), mediante l'analisi degli accordi realizzati, ai contenuti ed ai partners coinvolti, propone un quadro interpretativo delle tendenze in atto e dei nuovi scenari nelle relazioni industriali e nelle modalità di azione del sindacato che si aprono a nuovi temi relativi allo sviluppo ed alla coesione sociale.
Relazioni industriali, Mezzogiorno, coesione sociale, sindacato
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11770/296656
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact