La "legge sulla cittadinanza" nel teatro di Euripide